rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Nomina direttore Asl Chieti, il caso finisce in Procura

Una delibera di giunta datata 10 novembre sull’individuazione del soggetto designato per il conferimento dell'incarico di direttore dell'Azienda di Lanciano-Vasto-Chieti e non ancora pubblicata portata dal consigleire Fi Mauro Febbo all'attenzione della magistratura

Mauro Febbo porta in Procura il caso della nomina del nuovo direttore della Asl Lanciano Vasto Chieti. 

All’attenzione della magistratura è finita la delibera di giunta regionale, approvata lo scorso 10 novembre (foto), riguardante l’individuazione del soggetto designato per il conferimento dell'incarico di Direttore dell'Azienda sanitaria locale. Dopo venti giorni la delibera non è ancora stata pubblicata, motivo per cui il presidente della Commissione di Vigilanza è intervenuto parlando ancora una volta di “censura del presidente D’Alfonso”.

Secondo quanto dichiarato un mese fa alla stampa dall’assessore alla Sanità Silvio Paolucci e dallo stesso D’Alfonso, non era previsto un nuovo direttore della Asl dopo l’addio di Francesco Zavattaro, dal momento che la regione propende per la creazione di una Asl unica. In questo modo, il facente funzioni Pasquale Flacco, subentrato a Zavattaro, sarebbe rimasto fino alla fine dell’anno. “Allora perché tutto questo mistero? – si chiede il consigliere di Forza Italia  -  Non vorrei che la delibera contenesse ‘sanatorie’ visto che ci potrebbero essere seri problemi in relazione alla proroga dell’incarico ad interim per il direttore facente funzioni e se fossero confermati si paleserebbero enormi criticità sulla legittimità degli atti firmati dallo stesso Flacco.

In base al decreto legislativo 502/96 – prosegue Febbo - nel caso in cui il posto di direttore generale sia vacante può subentrare o il direttore amministrativo o il direttore sanitario ma lo stesso decreto impone una nuova nomina entro 60 giorni ma in questo caso ne sono trascorsi molti di più senza altre nomine “ufficiali” e questo potrebbe creare le condizioni una serie infinita di ricorsi”.   
  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomina direttore Asl Chieti, il caso finisce in Procura

ChietiToday è in caricamento