Politica

Castiglione Messer Marino, il Pd attacca la Regione: "Dimezzare il 118 è uno schiaffo alla comunità"

La segreteria provinciale del Partito Democratico chiede all'assessore alla Sanità, Nicoletta Verì di annullare la decisione sulla postazione medicalizzata

"Ci auguriamo che la Pasqua appena trascorsa sia servita all’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì per riconoscere l’errore commesso e per tornare sui suoi passi in merito alla decisione presa di dimezzare a 12 ore la postazione medicalizzata del 118 a Castiglione Messer Marino". 

A dirlo è la segreteria provinciale del Partito Democratico che definisce la decisione della Regione "scellerata" perchè secondo i democratici "penalizza fortemente le aree interne in considerazione anche del delicato e difficile momento che stiamo attraversando dal punto di vista sanitario a causa della pandemia da Covid-19".

La richiesta dunque è rivolta all'assessore Verì. Riconosca l’errore commesso,Non farlo significa dare uno schiaffo alle comunità che tanto si sono battute affinché fosse riconosciuto loro il diritto alla salute oltre a vanificare il lavoro svolto dalla precedente giunta D'Alfonso alla quale va riconosciuto il merito di aver investito sulle postazioni medicalizzate del 118 nelle aree interne e di aver concretizzato il programma di riqualificazione della rete emergenza/urgenza territoriale garantendo così la rete di prevenzione e di intervento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castiglione Messer Marino, il Pd attacca la Regione: "Dimezzare il 118 è uno schiaffo alla comunità"

ChietiToday è in caricamento