Politica

Cardiochirurgia, mortalità sopra la media. Stella (M5S): "Dati confermano le nostre preoccupazioni"

Situazione allarmante al reparto di Cardiochirurgia di Chieti. Nelle scorse settimane la Asl ha istituito un tavolo permanente

Destano preoccupazione i dati relativi alla Cardiochirurgia di Chieti: nel 2018 la mortalità a trenta giorni sia dell’intervento di valvuloplastica o sostituzione di valvole cardiache, sia nell’intervento di by-pass aorto-coronarico è risultata al di sopra della media nazionale; inoltre, nel triennio 2016-2018, la Asl ha certificato anche un aumento della mobilità passiva intra ed extra regionale. Ieri in Consiglio regionale la consigliera del M5s Barbara Stella è intervenuta in aula commentando i dati forniti dall'assessore alla salute Verì.

Le problematiche della Cardiochirurgia sono state comunque attenzionate dall'Asl Lanciano Vasto Chieti che nelle scorse settimane ha istituito una speciale commissione esterna di esperti per fare chiarezza e analizzare l’organizzazione del reparto del policlinico.

"Mi auguro che a queste iniziative - ha commentato la consigliera regionale Barbara Stella -  facciano seguito soluzioni reali e concrete anche se ad oggi l’assessore Verì mi ha confermato di non avere novità in relazione alle valutazioni effettuate dalla commissione. Tuttavia mi ha assicurato che, in seguito alla nomina del Capo dipartimento, nei primi giorni di marzo, sarà convocato il tavolo permanente regione-Asl che avrà come primo punto all’ordine del giorno le criticità del reparto di Cardiochirurgia di Chieti. Non si può più perdere altro tempo - conclude - questo reparto deve tornare ad essere un’eccellenza della sanità abruzzese, manterrò alta l’attenzione a riguardo e mi aspetto che la giunta regionale dia risposte concrete, in tempi brevi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cardiochirurgia, mortalità sopra la media. Stella (M5S): "Dati confermano le nostre preoccupazioni"

ChietiToday è in caricamento