menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente fondi per rifare l'asfalto sulle strade di Brecciarola, il quartiere si sente abbandonato

Il segretario cittadino di Giustizia Sociale Iezzi fa appello all'amministrazione, chiedendo di usare i fondi dell'autovelox per riparare i crateri sulle strade

"L'amministrazione comunale non si occupa di Brecciarola". L'accusa arriva da Andrea Iezzi, segretario cittadino di Giustizia Sociale e responsabile del comitato Il Bivio, che già qualche settimana fa aveva sollevato il problema dell'autovelox posizionato nel quartiere da pochi mesi, che emette un numero spropositato di verbali ogni giorno.

Questa volta, i residenti del bivio e di Brecciarola sono furiosi perché le strade del quartiere sono state escluse dal programma di rifacimento degli asfalti comunicato qualche giorno fa dall'amministrazione comunale. "E’ inspiegabile - dice Iezzi - e decisamente molto difficile da digerire, per gli abitanti dei due popolosi quartieri, l’esclusione dal programma di opere per la viabilità cittadina predisposto dal Comune di Chieti delle strade: via per Popoli (tratto urbano), via Trieste e via Vezzola di Bivio Brecciarola, via Sagittario, via Giovenco e via Vomano di Brecciarola e zona Mulino, solo per citarne alcune, sono strade Comunali in condizioni che definire vergognose è un eufemismo. Buche profonde sino a 10 centimetri e rattoppi di asfalto malmessi rendono le strade pericolosissime, perché in condizioni normali il guidatore è costretto a fare manovre azzardate per evitarle con il rischio di investire i pedoni e, in caso di pioggia, diventano trappole fatali per gli stessi veicoli".

"A parte le strisce pedonali ed i segnali stradali - prosegue il segretario di Giustizia Sociale - ormai ricordo di uno sbiadito passato, mi chiedo e ci chiediamo tutti se sia più conveniente affrontare una spesa per il ripristino dell’asfalto che non pagare decine di migliaia di euro di danni arrecati a cose o persone a causa delle cattive condizioni di manutenzione viaria".

Eppure, ricorda, un anno fa l'amministrazione aveva preso impegni con gli abitanti del Bivio, assicurando l'investimento di circa 300mila euro per realizzare una bretella di collegamento tra la zona artigianale e via per Popoli, deviando il traffico pesante dei mezzi diretti alla discarica di Casoni ed in parte proprio per il rifacimento degli asfalti dell’intero quartiere. 

"Ci chiediamo - incalza Iezzi - dove sono finiti quei 300mila euro? E, soprattutto, perché l’amministrazione comunale non utilizza parte dei proventi dei verbali dell’autovelox installato in zona Bivio per il ripristino e la messa in sicurezza delle strade della zona?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento