A Chieti l'incontro dell'Anms sull'accessibilità nei musei

Il tema è costantemente oggetto di ricerca e dibattito in ambito nazionale ed internazionale

Dal 23 al 25 ottobre, il museo universitario di Chieti ospiterà il primo congresso Anms (Associazione nazionale musei scientifici) in Abruzzo, che coinvolge le tre università di Chieti, L’Aquila e Teramo nell'organizzazione dell’evento, con un partenariato e un programma di grande interesse e spessore culturale.

Il tema scelto, l’accessibilità nei musei, è costantemente oggetto di ricerca e dibattito in ambito nazionale ed internazionale. Proprio quest’anno, a Kyoto, durante la General Conference dell’Icom, verrà presentata la nuova definizione di museo, risultato del lavoro di un’apposita commissione e dei suggerimenti di molti professionisti, che adeguerà le Istituzioni museali “alla complessità del XXI secolo, alle responsabilità e agli impegni attuali e alle sfide e visione del futuro”.

Nel costruire questa nuova immagine di museo, accanto agli impegni tradizionali, ci si propone di rinforzare il ruolo sociale dei musei come luoghi di incontro, scambio, dialogo e dibattito tra diverse persone, comunità, culture, forme di apprendimento e formazione (Museums as Cultural Hubs), pertanto senza barriere, inclusivi, accessibili a tutti ed anche “partecipativi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rimborsi affitti universitari: pubblicato l'avviso pubblico per gli studenti abruzzesi fuori sede

  • Covid-19, la “d’Annunzio” pronta a vaccinare trentamila persone

  • Vaccini e tamponi alla "d'Annunzio": l'università di Chieti in prima linea contro il Covid-19

  • Scuole aperte d’estate e nei weekend: la proposta di Draghi per il recupero della didattica in presenza

  • Diventare assistente di lingua italiana all’estero: requisiti e come candidarsi

  • Maturità 2021: come si svolgeranno gli esami di Stato quest’anno?

Torna su
ChietiToday è in caricamento