Il Miserere di Selecchy nelle case dei teatini il Venerdì Santo

La diffusione sarà effettuata in due momenti: alle 12, in ricordo delle prove generali in cattedrale e di sera, immediatamente dopo la benedizione impartita da monsignor Bruno Forte

Anche restando a casa quest'anno il Venerdì Santo sarà possibile ascoltare le struggenti note del Miserere di Selecchy che identificano più di tutto la processione del Cristo morto di Chieti.

Per esaudire il desiderio di tutta la collettività cittadina, l'arciconfraternita del Sacro monte dei morti comunica infatti che 

i tanti che vorranno elevare al cielo  - rigorosamente ognuno dalla propria abitazione e in orari prestabiliti -  le note e le parole della struggente invocazione di fede e di misericordia tratte dal Salmo 50-51 del Salterio e musicate dall’abate teatino Saverio Selecchy, potranno farlo tramite i social e, in particolare, attraverso facebook, grazie alla registrazione ufficiale. Tra quanti diffonderanno dal vivo (e, ovviamente, da casa) la composizione ci saranno anche i cantori e i musici dell’Arciconfraternita del Sacro Monte dei Morti alla cui guida, da anni, sono Giuseppe Pezzulo, Maestro di Cappella, e Loris Medoro, Maestro del Coro.

La diffusione sarà effettuata in due orari: alle 12, in ricordo delle prove generali tenute ogni anno nella cattedrale di San Giustino e di sera, immediatamente dopo la benedizione alla città e all’arcidiocesi che l’arcivescovo Bruno Forte impartirà dopo aver celebrato la liturgia della Passione nel Seminario regionale e aver raggiunto in solitaria processione il sagrato della cattedrale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’iniziativa di diffondere il Miserere vede la collaborazione dell’arciconfraternita del Sacro Monte dei Morti che anche in quest’anno di indicibile sofferenza per il propagarsi della pandemia Covid-19 intende contribuire ai riti in ricordo della Passione e Morte di Gesù riproponendo, nella sua versione ufficiale, un canto che nel mentre commuove e suscita brividi è, in pari tempo, un atto di affidamento dell’umanità alla misericordia del Signore" sottolinea il segretario dell'arciconfraternita Marco Giannini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Schianto mortale sulla Statale 16: perde la vita una ragazza di 17 anni

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento