rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Economia

Il nuovo “modello Abruzzo” sul palcoscenico della 55esima edizione del Vinitaly

Un percorso che rivoluziona ufficialmente l’enologia regionale. In agenda a Verona anche la presentazione del progetto “Fai percorsi slow” e una verticale storica di Pecorino d’Abruzzo

Il nuovo “modello Abruzzo” in vetrina alla 55esima edizione di Vinitaly, in programma a Verona dal 2 al 5 aprile. Anche stavolta sarà ampio lo spazio riservato ai vini abruzzesi, nel padiglione 12 di circa 1500 metri quadrati, dove la Regione intende continuare l’opera di promozione di quella che è ormai considerata una delle principali eccellenze del Made in Italy.

Saranno un centinaio i produttori presenti, dei quali cinquantuno nell’area allestita dal Consorzio, che sarà suddivisa in base al nuovo modello Abruzzo pubblicato dal Ministero dell’agricoltura sulla Gazzetta ufficiale e in vigore dalla vendemmia 2023.

Un modello che rivoluziona ufficialmente l’enologia regionale. Saranno presenti con tutte le nuove annate in spazi brandizzati con le quattro appellazioni provinciali per le doc d’Abruzzo: Terre di Chieti, Terre de L’Aquila, Colline Teramane, Colline Pescaresi.

Oltre alle 51 aziende suddivise nelle diverse aree di produzione dell’area allestita dai due Consorzi – il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo e il Consorzio di tutela Colline Teramane – confermata anche l’area tasting consortile con oltre 300 etichette in degustazione e una sala dedicata, dove si alterneranno conferenze, presentazioni e degustazioni.

In agenda a Verona anche la presentazione del progetto “Fai percorsi slow”, domenica 2 alle ore 14, e una verticale storica di Pecorino d’Abruzzo dal titolo “La forza nel tempo” lunedì 3 aprile, alle 14.30. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo “modello Abruzzo” sul palcoscenico della 55esima edizione del Vinitaly

ChietiToday è in caricamento