La montagna e la costa si incontrano: contratto di rete tra la Dmc Costa dei Trabocchi e quella del Sangro Aventino

Sottoscritto l'accordo di programma. Presentato il logo "Abruzzo Bike Friendly” per le strutture ricettive

Unire la montagna alla costa per migliorare la proposta turistica in Abruzzo: è il senso dell'accordo di programma che è stato sottoscritto oggi presso l’assessorato al turismo tra la Dmc Costa dei Trabocchi e quella del Sangro Aventino.

“Un accordo strategico e lungimirante che unisce un territorio turisticamente strategico dove insistono bellezze naturali uniche come il versante orientale della Majella, la Costa dei Trabocchi, eccellenze territoriali, cultura, tradizioni ed un tessuto imprenditoriale importante” dichiara l’assessore regionale al Turismo Mauro Febbo sottolineando come “questo accordo, in linea con gli indirizzi di programmazione del settore Turismo che auspicava l’accorpamento delle Destination Management Company (DMC), realizza una contiguità del territorio che abbraccia due grandi brand turistici e permette di ottimizzare e rafforzare la governance turistica in sinergia con la PMC - Polo del turismo".

L'obiettivo strategico comune alle due Dmc è quello di sviluppare il sistema dell’accoglienza dell’area, attraverso la reciproca valorizzazione dell’attrattore Via Verde dei Trabocchi e dell'offerta turistica dell'area collinare e montana retrostante, che arriva fino al versante orientale del Parco Nazionale della Majella. La sfida è quella di ampliare e potenziare l’attuale sistema d’accoglienza.

L'accordo di programma è stato sottoscritto dai presidenti delle DMC, Giuseppe Di Marco e Paolo Primavera ed il presidente del Parco, Lucio Zazzara.

Inoltre è stato presentato anche il logo "Abruzzo Bike Friendly", selezionato con un concorso di idee indetto nei mesi scorsi dalla Regione Abruzzo. Il marchio identifica le rete di strutture ricettive e servizi a supporto dei cicloturisti che in Abruzzo, ad oggi, conta 80 adesioni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento