menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Honeywell è salva: lo stabilimento di Atessa va alla Baomarc

Concluso il tavolo ministeriale, che ha stabilito un investimento da 21 milioni e 850 mila euro, stanziati nei primi 36 mesi dall’avvio dei lavori, previsto a febbraio

Trovato l'accordo per la Honeywell di Atessa. Ieri, al ministero dello Sviluppo Economico, si è tenuto il tavolo conclusivo, presieduto dal vice capo di gabineetto Giorgio Sorial, sulla crisi dello stabilimento abruzzese, a cui hanno partecipato i rappresentanti dell'azienda, della Regione e dei sindacati Fim Cisl, Uilm, Fiom e Ugl. 

Fra le varie manifestazioni d'interesse prese in considerazione, la più vantaggiosa è stata ritenuta quella della Baomarc spa Automotive Solutions, azienda leader nel campo della siderurgia, ritenuta credibile sia dal punto di vista della reindustrializzazione sia da quello occupazionale. A questo punto, si procederà a un piano industriale strutturato in fasi e a febbraio 2019 inizieranno i lavori. 

Nella prima fase, si procederà a effettuare interviste finalizzate al reinserimento lavorativo di 162 lavoratori, che saranno assunti con contratto a tempo indeterminato previo periodo di prova. La seconda fase consisterà nella realizzazione di un centro di taglio dell’acciaio della superficie di circa 10.000 mq nell’area industriale di Atessa, che alimenterà anche lo stabilimento di Lanciano.

L’ammontare totale dell’investimento è pari a 21 milioni e 850 mila euro, che saranno stanziati nell’arco dei primi 36 mesi dall’avvio dei lavori, previsto a febbraio 2019.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento