menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione approva il rimborso delle attività degli enti statali, mentre crescono i numeri dell'aeroporto d'Abruzzo

I dati registrati da gennaio ad agosto 2019 parlano di una crescita del 7,4% rispetto allo stesso periodo del precedente anno

Mentre si festeggia la crescita del flusso di passeggeri transitati dall'aeroporto d'Abruzzo nel mese di agosto 2019, lo scalo ottiene il via libera dalla Regione per il rimborso dei costi operativi di gestione degli enti di Stato. Ieri, infatti, è stata approvata la legge regionale che prevede il rimborso dei costi sostenuti dalla Saga, società che gestisce l'aeroporto, per gli enti statali e il loro servizio elicotteri.

S tratta di oltre dieci tra mezzi e aeromobili utilizzati per le attività svolte da Carabinieri, Carabinieri della Forestale, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Guardia Costiera, Vigili del Fuoco, servizi di elisoccorso del 118 ed analoghi. La Saga garantisce la continuità operativa, sostenendo una spesa annuale che ammonta a oltre 1 milione di euro. 

Intanto cresce il lavoro di rilancio dello scalo abruzzese. “L’importante crescita dei passeggeri registrata nell’ultimo anno – commenta il presidente della Saga Enrico Paolini – conferma ad agosto un clamoroso exploit dell’aeroporto d’Abruzzo, con crescite mensili record”.

I dati registrati da gennaio ad agosto 2019, infatti, parlano di una crescita del 7,4% rispetto allo stesso periodo del precedente anno, con 483.426 passeggeri transitati presso lo scalo pescarese. Un trend di crescita costante, che lascia ben sperare per  la fine dell’anno, se solo si considera la chiusura per tre mesi, fino al 25 ottobre, dello scalo di Linate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento