menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Lanciano consiglieri e assessori si riducono l'indennità e investono più fondi per strade e scuole

Il consiglio comunale ha votato a maggioranza il bilancio di previsione già votato dalla giunta. 600mila euro per la costruzione di un nuovo istituto, 100mila per la manutenzione degli esistenti

Più investimenti per la sicurezza di strade e scuole, il taglio del 25% delle indennità di sindaco e assessori, pressione fiscale invariata e blocco del turn-over del personale. Sono questi i punti cardine del Bilancio di Previsione 2017 approvato dalla giunta a marzo scorso e poi votato ieri (giovedì 27 aprile) a maggioranza del consiglio comunale. 

Nel dettaglio, sono previsti 700mila euro per le scuole, 600mila per la costruzione di un nuovo plesso scolastico e 100mila per la messa in sicurezza degli altri istituti. 

La pressione fiscale è rimasta stabile, nonostante un ulteriore taglio del fondo compensativo Imu-Tasi che da 1 milione di euro dell’anno scorso è passato a 770mila euro, l’aumento per legge del fondo svalutazione crediti e dell'incremento del fondo per gli aumenti salariali del personale.

“Gli investimenti che il Comune di Lanciano affronterà nel 2017 con le proprie forze - spiega l’assessore al Bilancio Pino Valente - ammontano a 1 milione 960mila euro, più 425mila euro rispetto al 2016. Confermata la riduzione del 25% delle indennità della giunta, con un risparmio per le casse comunali di 37mila euro l'anno e sono stati confermati con grande sacrificio i servizi a domanda individuale come asili nido, impianti sportivi, trasporto scolastico e impianti sportivi”.

“Si tratta di una voce importante - precisa - perché le uscite pari a oltre 2 milioni 666mila euro vengono coperte per il 39% (1 milione e 38mila 900 euro) con la compartecipazione dell'utenza e il restante 1 milione 629mila a carico del Comune”.

Inoltre i 310mila euro destinati inizialmente per la demolizione di Palazzo Novecento, poi scongiurata dopo la sentenza del Consiglio di Stato, verranno investiti su altri progetti, che l’amministrazione sta ancora valutando.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento