Economia Lanciano

Torna la Fiera dell'agricoltura: accesso gratuito, obbligo di green pass e ingressi contingentati

È la prima rassegna in Italia che torna in presenza dopo lunghi mesi e un anno di assenza a causa della pandemia

È un percorso completamente nuovo, per la prima volta a ingresso gratuito, quello della 59esima edizione della Fiera nazionale dell'agricoltura, in programma a Lanciano da venerdì 3 a domenica 5 settembre. È la prima rassegna in Italia che torna in presenza dopo lunghi mesi e un anno di assenza a causa della pandemia. 

“Abbiamo scelto di ricominciare - spiega il presidente di Lancianofiera, Franco Ferrante - partendo da quella che da sempre è considerata il fiore all'occhiello del polo fieristico. È un'edizione davvero speciale, sono orgoglioso perché questa fiera è la prima in Italia che si terrà in presenza e questo è un segnale importante di ripresa e di attenzione nei confronti di un settore che ha patito l'emergenza sanitaria con conseguenti chiusure e restrizioni".

Parteciperano circa 160 espositori, anche se alcuni, come quelli siciliani, hanno dovuto rinunciare per l'aumento dei contagi nella regione.

"Va anche detto - precisa Ferrante - che molte aziende meccaniche hanno difficoltà a presentare modelli nuovi per mancanza di materiali che la casa madre non riesce ad inviare”.

Per l'accesso, gratuito, sarà indispensabile il green pass e sarà obbligatorio indossare la mascherina, preferibilmente anche all'esterno. "Non vogliamo lmitare la lbertà - ha spiegato Francesco De Marzo, che ha curato la parte tecnica relativa alla sicurezza - ma garantire la serenità di chi decide di venire in fiera. Ci affidiamo anche al buon senso di espositori e visitatori e al rispetto che ognuno dovrebbe avere nei confronti dell'altro".

I primi controlli saranno effettuati all'ingresso, poi il passaggio in un tunnel dove tutti saranno igienizzati prima di entrare nel padiglione. "All'interno sono stati sistemati cartelli informativi – spiega De Marzo - utili a ricordare le norme a cui attenersi. Sarà vietato il consumo di cibi e bevande all'interno, si potrà consumare sono nell'area esterna, abbiamo previsto non più di 3.000 persone tra gli stand, un calcolo che è stato fatto considerando l'ampiezza delle strutture, si potrà rimanere per un tempo che non vada oltre le due ore, per permettere un'affluenza scorrevole, senza assembramenti. Ci sarà un 'conta persone' e si effettuerà un monitoraggio delle presenze, ricorderemo anche attraverso annunci vocali le varie disposizioni. All'interno dei padiglioni saranno indicati con le frecce i percorsi da seguire, confido nella collaborazione di tutti”.

Intanto i lavori proseguono a ritmo serrato nei padiglioni e nell'area esterna. La Fiera nazionale dell'Agricoltura sarà inaugurata il prossimo 3 settembre.

L'ingresso è gratuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la Fiera dell'agricoltura: accesso gratuito, obbligo di green pass e ingressi contingentati

ChietiToday è in caricamento