rotate-mobile
Economia

“Assetti organizzativi e tutela dell’impresa”, esperti a confronto al teatro Marrucino

L’iniziativa ha rappresentato la quarta edizione delle “Giornate di studio sulla Crisi di impresa” che si tengono nella città di Chieti, evento che ha ormai assunto un rilievo nazionale, come punto di riferimento per tutti i soggetti interessati al tema della crisi d’impresa

Organizzato dall’ordine e dalla Fondazione dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Chieti, si è svolto, nello storico teatro Marrucino di Chieti, un convegno sul tema della crisi d’impresa dal titolo “Assetti organizzativi e tutela dell’impresa”.

L’iniziativa ha rappresentato la quarta edizione delle “Giornate di studio sulla Crisi di impresa” che si tengono nella città di Chieti, evento che ha ormai assunto un rilievo nazionale, come punto di riferimento per tutti i soggetti interessati al tema della crisi d’impresa. Quest’anno, grazie all’attenzione dedicata anche da parte della stampa specializzata (Il Sole24 ore), circa 300 tra magistrati, docenti universitari, professionisti e imprenditori, provenienti da molte regioni d’Italia, si sono riuniti per approfondire le novità introdotte a seguito dell’approvazione del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Accreditato ai fini della formazione professionale continua dei commercialisti e degli avvocati, il convegno è stato un’occasione di stimolante dibattito scientifico sul tema degli adeguati assetti organizzativi, amministrativi e contabili.

Dal vivace confronto è emerso che tutte le società, e anche le imprese individuali, hanno l’obbligo di istituire assetti organizzativi, amministrativi e contabili adeguati e misure idonee, così da permettere la rilevazione tempestiva della crisi d’impresa e della perdita della continuità aziendale; di conseguenza l’imprenditore potrà adottare, senza indugio, uno dei tanti strumenti che oggi l’ordinamento mette a disposizione per la risoluzione della crisi.

In conclusione, l’adozione di detti assetti non solo è fondamentale per gestire con efficacia ed efficienza l’azienda ma costituisce anche una misura necessaria per minimizzare il rischio di crisi d’impresa, così favorendone la conservazione. La quinta edizione delle “Giornate di studio sulla crisi di impresa” è prevista per il mese di febbraio del prossimo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Assetti organizzativi e tutela dell’impresa”, esperti a confronto al teatro Marrucino

ChietiToday è in caricamento