Codacons su aumento prezzi: “in Abruzzo inflazione più alta d’Italia”

A luglio prezzi crescono dello 0,9% contro una media nazionale del +0,4%. Per le famiglie abruzzesi un aggravio di spesa di 247 euro annui

"L’Abruzzo è la regione d’Italia dove i prezzi sono cresciuti di più nel mese di luglio". Lo afferma il Codacons, riportando i dati sull’inflazione diffusi ieri dall’Istat.

"In base ai numeri definitivi dell’istituto di statistica, l’Abruzzo conquista il primo posto della classifica delle regioni dove i prezzi corrono di più – spiega il Codacons – con un tasso di inflazione al +0,9% (seguita da Puglia +0,8% e Liguria +0,7%) l’Abruzzo registra a luglio l’aumento più corposo dei prezzi al dettaglio, più del doppio della media nazionale pari al +0,4%".

Numeri che hanno conseguenze dirette sulle tasche delle famiglie residenti: considerati i numeri ufficiali dell’Istat sulla spesa per consumi a livello regionale, l’inflazione al +0,9% comporta un aggravio di spesa pari a +247 euro annui per la famiglia “tipo” abruzzese, contro i +123 euro annui a famiglia della media nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di contro le Marche sono la regione dove i prezzi scendono di più (-0,1%) determinando un risparmio annuo pari a 28 euro a famiglia residente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Mibact: pubblicati gli avvisi per la formazione delle graduatorie, in Abruzzo 21 posti

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento