Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Area di crisi della Val Sinello

Il capogruppo del Pd Camillo D'Amico scrive al presidente della Provincia e all'assessore D'Amario per proporre un piano d’intervento per la viabilità dell’area industriale e l'apertura di un tavolo di concertazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Gentilissimi Presidente ed Assessore della provincia di Chieti,

la recente e positiva conclusione della vertenza della Golden Lady di Gissi ha segnato un punto a favore della politica del “fare” e “dell’agire” di cui, codesta amministrazione, unitamente a quella regionale, forze sociali e sindacali ma anche delle forze ed i gruppi politici, attualmente all’opposizione, hanno saputo esercitare per un’intelligente azione unitaria tesa alla salvaguardia concreta degli interessi di una parte importante del territorio amministrato.

Il risultato raggiunto è solo un primo passo verso la quale bisogna vigilare attentamente affinchè tutte le tappe, statuite e sottoscritte, vengano rispettate per non disperdere l’importante risultato acquisito e, ognuno, deve mettere in pratica, con chiarezza e prontezza, i propri compiti senza ritardo alcuno.

La provincia eserciti la sua funzione senza risparmio e perdita di tempo, rispetto ai compiti e doveri sottoscritti presso il ministero delle Attività Produttive, anche ricorrendo ad un supplemento d’impegno politico ed istituzionale non contemplati negli atti formali che noi proponiamo ossia: 1) un piano d’intervento per la viabilità di collegamento all’area industriale della Valsinello di Gissi impiegando le risorse delle royalties della turbogas sia proprie che della regione  Abruzzo;  2) l’apertura di un tavolo di concertazione con la proprietà di quest’impianto per garantire la fornitura dell’energia prodotta a più basso costo alle attività produttive del territorio; 3) ampliamento dei benefici derivanti dall’area di crisi all’attigua e limitrofa valle Cena  al fine di poter governare e favorire il completamento del trattamento e recupero dei rifiuti dando contezza e significato al più volte decantato “polo ecologico”.

Il gruppo che ho l’onore di presiedere, con la presente nota,  rappresenta e palesa la più totale alle SS LL la disponibilità a favorire una propria partecipazione attiva per esercitare una funzione positiva e costruttiva; con ciò c’impegniamo a coinvolgere il partito ad ogni livello istituzionale ed in qualsiasi articolazione perché la difesa dei redditi, dell’occupazione e degli investimenti non sono materie sulle quali fare propaganda e speculazione ma solo “squadra”.

Mi auguro converrete sull’utilità ed opportunità di questa nostra manifestazione d’interesse e disponibilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area di crisi della Val Sinello

ChietiToday è in caricamento