Cronaca

Villa Santa Maria: le lezioni riprendono lunedì, lo scoppio causato da un guasto

La deflagrazione mercoledì scorso prima che gli alunni entrassero. Gli ispettori Asl: scoppio accidentale. La relazione è stata depositata al pm Rosaria Vecchi, non ci sono indagati al momento

I ragazzi della scuola 'Benedetto Croce' di Villa Santa Maria da lunedì 23 febbraio saranno ospitati nelle aule messe a disposizione dell'istituto comprensivo di Quadri, da cui dipendono, fino a quando i lavori per il montaggio di una nuova caldaia non saranno conclusi. 

La deflagrazione è avvenuta nella scuola di via Duca degli Abruzzi mercoledì mattina alle ore 7,45, prima che gli alunni entrassero nell'edificio, a causa di un guasto della valvola dell'impianto energetico.

La prima ipotesi tecnica degli ispettori Asl sull'eplosione parla di scoppio accidentale. La relazione, contenuta negli atti d'indagine, è stata depositata oggi dai carabinieri al pm Rosaria Vecchi.

Adesso il magistrato dovrà verificare se vi sono eventuali responsabilità colpose per mancata manutenzione o se si il fatto era imprevedibile. Nessuno, per ora, è stato iscritto nel registro degli indagati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Santa Maria: le lezioni riprendono lunedì, lo scoppio causato da un guasto

ChietiToday è in caricamento