Cronaca

Villa Pini: quarta asta deserta mentre Petruzzi sta per lasciare

Il 31 marzo scade il contratto del policlinico di Abano Terme e sembra esclusa la possibilità di una proroga. Resta incerto il futuro dei 650 dipendenti che tornano in carico alla curatela fallimentare

La quarta asta va deserta e il futuro dei 650 dipendenti resta ancora incerto. Martedì è scaduto il termine per inviare le offerte allo studio romano della curatrice fallimentare, Giuseppina Ivone. Ma nonostante il prezzo ribassato di 20 milioni di euro per la clinica di via dei Frentani non è arrivata nessuna offerta.

Intanto l’affitto del policlinico di Abano Terme, già prorogato a settembre scorso, scade il 31 marzo. E a quel punto la clinica tornerà in gestione all’esercizio provvisorio.

Petruzzi lascia l’Abruzzo non senza polemiche: nelle scorse settimane, infatti, ha accusato la politica regionale di non voler favorire il rilancio economico dell’Abruzzo.

Ieri, dopo un incontro con i sindacati, la curatrice fallimentare ha incontrato il prefetto e il presidente della sezione civile del tribunale. I lavoratori torneranno in carico alla curatela: 140 di loro sono in cassa integrazione in deroga e attendono di sapere quale sarà il loro futuro.

E' ormai certo che non sarà prorogato l’affitto al policlinico veneto e che ci sarà una nuova asta per trovare un proprietario a Villa Pini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Pini: quarta asta deserta mentre Petruzzi sta per lasciare

ChietiToday è in caricamento