menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini, l'autopsia sull'anziana di Frisa: decesso per problemi di cuore

La donna era morta il 26 novembre scorso a 24 ore di distanza dalla somministrazione del vaccino antinfluenzale. L'esperto depositerà la perizia tra 60 giorni, dopo ulteriori accertamenti

Il decesso di Genoveffa Giovina Bellisario, l'89enne di Frisa morta il 26 novembre scorso a 24 ore di distanza dalla somministrazione del vaccino antinfluenzale, è stato causato da un problema cardiaco preesistente. E' quanto ha stabilito l'autopsia eseguita ieri all'obitorio di Lanciano dal professore Adriano Tagliabracci, responsabile dell'Istituto di medicina legale di Ancona.

L'esperto depositerà la perizia tra 60 giorni, dopo ulteriori accertamenti per verificare se il decesso sia stato generato da varie patologie pregresse, di cui soffriva l'anziana, tra cui anche il diabete, oppure se ci possa essere una concausa con la vaccinazione avvenuta il giorno antecedente quello della morte.

Invece a Teramo è rientrato l'allarme vaccino anti influenzale dopo il decesso di una donna: qui non è stata quindi disposta l'autopsia e il caso è stato archiviato come morte naturale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento