menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blocco vaccini: due morti sospette nel Chietino

Un uomo e una donna anziani deceduti a Francavilla e a Frisa, si erano vaccinati in settimana. La Procura di Chieti ha aperto un'inchiesta

Due morti sospette anche in provincia di Chieti, legate alla vicenda vaccini. A Francavilla un uomo di 89 anni è  deceduto in casa nelle ultime ore e un secondo decesso, stavolta una donna di 89 anni, è stato segnalato a Frisa.

Entrambi gli anziani sono stati vaccinati prima della segnalazione dell'Aifa sui lotti di Fluad e prima dello stop sulle dosi sospette. Dalle prime informazioni all'anziano di Francavilla il vaccino sarebbe stato somministato martedì scorso.

PROCURA APRE INCHIESTA - Nessuna ipotesi al momento è stata formulata circa la correlazione fra i due decessi e i vaccini ritirati dalla Asl, ma la Procura di Chieti ha aperto un'inchiesta per la morte sospetta dell'anziano a Francavilla e il pm ha ordinato l'autopsia sul corpo dello stesso. Da quanto si è appreso, è stato il personale del 118 ad allertare i carabinieri dopo che i parenti della vittima avevano confermato l'assunzione del vaccino.

L'anziana a Frisa sarebbe morta per ictus: gli esperti dovranno chiarire l'eventuale correlazione con la vaccinazione.

LA CAMPAGNA CONTINUA Confermata la prosecuzione della campagna di vaccinazione della Asl, che ha ritirato tempestivamente i lotti di vaccini antinfluenzali segnalati. "Sulle morti sospestte in Abruzzo  - ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità  d'Abruzzo, Silvio Paolucci - sarà l'indagine scientifica a fare chiarezza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento