menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' malato di tumore ma potrà operarsi solamente tra un anno perchè le liste di attesa sono bloccate

Succede al reparto di Urologia del SS. Annunziata di Chieti, un'eccellenza che richiama tanti pazienti anche da fuori Regione. Ma le liste sono bloccate da un anno

Una lista di attesa di oltre 1500 pazienti, ma all’Urologia dell’ospedale SS. Annunziata si continua ad operare solamente due volte a settimana. Così ci sono pazienti come N.C., vastese, malato di tumore alla prostata, costretto ad aspettare un anno prima di entrare in sala operatoria.

Le liste di attesa qui sono infatti ferme ad aprile 2016, l’alternativa è rivolgersi a una clinica privata. Un problema segnalato dal direttore del reparto, il professor Luigi Schips, al direttore generale Pasquale Flacco ma senza soluzioni.

Sulla questione è intervenuto il consigliere regionale M5S, Pietro Smargiassi, che annuncia un'interpellanza urgente in Regione: "Fa male dover apprendere che un'eccellenza come quella di Urologia di Chieti, sapientemente diretta dal professor Schips, faccia registrare il blocco della lista di attesa per i malati di tumore in attesa di essere operati. Un reparto - dice il consigliere dei 5 Stelle - che conosco per aver sperimentato sulla mia pelle l'alto grado di efficienza e professionalità del personale impegnato; anche per questo ritengo che sia necessario e fondamentale difendere in tutti i modi questa eccellenza trovando soluzioni immediate nel primario interesse dei malati”.

Smargiassi oggi andrà in visita nel reparto di Urologia per manifestare il sostegno alle professionalità impegnate e capire come poter porre rimedio alle criticità del un reparto. "Successivamente - conclude Smargiassi - depositerò un'interpellanza, con carattere di urgenza, per acclarare eventuali responsabilità e soprattutto per investire direttamente del problema l'assessore di competenza e il governatore regionale".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento