rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Via vai dall'appartamento per rifornirsi di cocaina durante il lockdown: 14 indagati

È quanto avveniva in un’abitazione di Francavilla al Mare, frequentata da una moltitudine di clienti. La squadra mobile di Chieti ha sequestrato oltre 100 grammi di droga, nei guai anche un militare

Rifornivano di droga una moltitudine di persone, durante il primo lockdown del 2020, in maniera discreta, “restando a casa”, come recitava il mantra di quel periodo, ma non per essere ligi alle regole. In quell’appartamento attenzionato dalla polizia giudiziaria in via Vomano a Francavilla al Mare, preso in affitto appositamente da alcuni indagati, di droga infatti ne girava parecchia. 

Da qui l’attività investigativa degli uomini della IV sezione antidroga della squadra mobile di Chieti con intercettazioni e il sequestro di oltre 100 grammi di cocaina, 200 grammi di marijuana, un arresto in flagranza di reato (con un chilo di marijuana), sette denunce a piede libero e due provvedimenti amministrativi. 

Ora sono 14 le persone indagate nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla procura della Repubblica di Chieti: sono tutte accusate di detenzione ai fini di spaccio. 

In quell’appartamento sulla costa si depositavano, confezionavano e spacciavano ingenti quantitativi di droga. Grande era il via vai di persone a dare nell’occhio. La droga arrivava principalmente dal Foggiano ma, ad agevolare i passaggi, sarebbe stato un militare dell’Esercito in servizio alla caserma Spinucci di Chieti. Quest’ultimo, un consumatore, è accusato di aver segnalato agli spacciatori le targhe delle auto dell’antidroga in servizio, per consentire di sviare i controlli. A fare da corriere c’era anche un minorenne che procurava e distribuiva marijuana agli avventori per ottenere a sua volta un guadagno.

Anche il modus operandi era discreto: dal quell’appartamento nei pressi di viale Alcione non uscivano mai grosse dosi di stupefacente in quanto le forniture venivano elargite in quantità modiche, per più clienti, ma complessivamente la droga era tanta. Gli agenti nel corso delle operazioni hanno potuto riscontrare circa 50 cessioni di cocaina e marijuana.

L’attività di indagine si è conclusa lo scorso a maggio. Ora in 14 sono stati rinviati a giudizio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via vai dall'appartamento per rifornirsi di cocaina durante il lockdown: 14 indagati

ChietiToday è in caricamento