menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stellario (foto Mo li vid)

Stellario (foto Mo li vid)

Lo Stellario riuscirà a riaprire? Ecco il progetto di alcuni giovani teatini

Capitanati da Niki Sprecacenere, con l'appoggio di titolari dei locali del centro storico, hanno preso contatti con la sovrintendenza per organizzare un evento unico nel mese di agosto

L'iniziativa di un gruppo di giovani teatini, capitanati da Niki Sprecacenere, nello staff dello Stellario sin dalla sua apertura, nei primi anni Duemila, potrebbe tornare a far vivere, almeno per una notte, la discoteca nell'anfiteatro della Civitella. 

Da anni la città richiede a gran voce il ritorno del progetto, che per qualche anno ha portato sul Colle, ogni estate, migliaia di persone da tutto l'Abruzzo e anche da fuori regione. E in questi giorni Sprecacenere, con l'appoggio di alcuni titolari dei locali del centro storico, si sta organizzando per realizzare un evento unico, nel mese di agosto, che coinvolga anche il museo archeologico e possa esser legato all'artista di strada

Forti del sucesso di "Artisti distra...tti", organizzato in pochi giorni solo grazie alle forze, soprattutto finanziarie, dei giovani imprenditori di Santa Maria, che l'estate scorsa sostituì il Buskers festival del Comune saltato all'ultimo minuto, hanno già avuto un incontro con il direttore del museo, e ora hanno  chiesto un appuntamento con la dirigente della sovrintendenza, a cui spiegare quello che hanno in mente

Prima, però, ci sarebbe da affrontare un nodo non da poco: le condizioni pessime del velario, la parte superiore, diventata negli anni centro di ritrovo di raid notturni abusivi e sgambatoio per cani. Pare però che siano previsti interventi per rimettere a posto l'area, che potrebbero rendere più vicino il sogno di riaprire, per una note almeno, lo Stellario. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento