menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salta il Buskers festival, ma a Chieti c'è "Artisti distra...tti"

Cancellato l'evento ufficiale "Buskers Festival", la manifestazione ideata inizialmente a corollario dell'evento che doveva avere luogo a Chieti, sarà l'assoluta protagonista del prossimo weekend interamente finanziato, per un migliaio di euro, dai commercianti della zona

Presentata questa mattina, sulla scalinata di Porta Pescara a Chieti, la manifestazione “Artisti distra…tti” che andrà in scena il 14, 15 e 16 Agosto nel centro storico del capoluogo teatino nelle zone Via Toppi e Porta Pescara. Cancellato l’evento ufficiale “Buskers Festival”, la manifestazione ideata inizialmente a corollario dell’evento che doveva avere luogo a Chieti, sarà l’assoluta protagonista del prossimo weekend interamente finanziato, per un migliaio di euro, dai commercianti della zona. Una ventina di artisti si esibiranno nelle strade del centro storico.

L’deatore e promotore dell’iniziativa è Niki Sprecacenere, portavoce degli esercizi commerciali di Porta Pescara. “Tenevo in modo particolare che questa conferenza stampa di presentazione avesse luogo qui in strada – spiega – Artisti Distra…tti è la manifestazione della gente e dei commercianti perché nasce dal basso, per questo ho scelto di non presentare nelle sale comunali l’evento. Sono disponibile, se ci saranno altre occasioni, a sedermi ad un tavolo tecnico per le manifestazioni future. Devo ringraziare tante persone del comune di Chieti, in particolare il consigliere Stefano Rispoli e lo staff della dirigente Falcone che non hanno fatto mancare il loro apporto”.

Fatte le dovute premesse Sprecacenere spiega come nasce l’iniziativa che “non nasce come una sfida ma doveva essere la ciliegina sulla torta del più noto buskers festival. Il mio ringraziamento va ai locali via Toppi e Porta Pescara per la grande compartecipazione. Offriamo divertimento unito a cui aggiungiamo l’aspetto culturale con un percorso guidato del quartiere il 16 del quartiere Trivigliano. In 48 ore abbiamo raccolto le adesioni dei commercianti e di circa 20 artisti abruzzesi che si esibiranno nella tre giorni”. Spettacolo e cultura al centro ma non solo. Simbolo dell’iniziativa, infatti,  è il naso rosso utilizzato dai clown. “Sarà abbinata, infatti, una campagna di beneficenza legata a reparto pediatria e geriatria ospedale clinicizzato”. 

La conferenza si chiude con l’auspicio da parte del consigliere Stefano Rispoli affinchè “questo sia il primo passo per la nascita di un nuovo modus operandi da parte delle istituzioni e degli esercizi commerciali teatini. Da parte mia e del Comune non faremo mai mancare l’attenzione e l’impegno”.

“Artisti distra…tti” appare quasi come un laboratorio, di sicuro innovativo per la città di Chieti, un esperimento di partecipazione attiva che porta al suo interno una ventata di trasformazione e visioni nuove che sembrano racchiuse nelle parole del proprietario del pub Glory Day’s Stefano Fagnano. “Noi commercianti non ci siamo pianti addosso. Ci siamo uniti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento