Rilasciata in mare la tartaruga Lully in memoria di Ludovica, la bimba volata giù dal viadotto

La piccola è stata ricordata con il rilascio in mare di un esemplare di tartaruga caretta caretta di nome Lully, che aveva adottato

un momento della cerimonia, foto. Ansa

Momenti di grande commozione ieri pomeriggio al porto turistico di Pescara dove si è tenuta una cerimonia in ricordo di Ludovica, la bimba morta quattro mesi fa a Francavilla al Mare dopo essere stata spinta giù da un viadotto dell'A14 dal padre, che prima del tragico gesto aveva ucciso anche la moglie.

Ieri la piccola è stata ricordata con il rilascio in mare di un esemplare di tartaruga caretta caretta di nome Lully, adottata da Ludovica. L'iniziativa è stata promossa da Adricesta onluse e si è svolta dalla banchina destinata ai mezzi della Guardia Costiera, con il rilascio in mare della tartaruga da parte del Centro Studi Cetacei – Centro Recupero Tartarughe Marine "L. Cagnolaro" di Pescara.

"La tartaruga - ha sottolineato Adricesta - è molto cara all'associazione poiché adottata dalla piccola Ludovica, tragicamente scomparsa il maggio scorso, che faceva parte del Coro dell'Istituto Comprensivo Pescara 8, partecipando agli eventi benefici della Onlus in favore dei bambini ospedalizzati, attualmente impegnata nel progetto 'Arredi Pediatria' dell'ospedale civile di Pescara, ora dedicato alla bimba".

    "È un bel modo per tenere vivo il ricordo di questa bambina deliziosa, sensibile, generosa - ha dichiarato lo zio della bimba, Francesco Angrilli - che ci manca tanto: continueremo a vivere nel suo ricordo perché lei viva con noi, così come la mamma, mia sorella Marina. Per noi della famiglia è stato veramente una cosa toccante a commovente. Spero che sia solo una prima di tante iniziative perché quello che vogliamo è che il ricordo di queste due persone rimanga sempre vivo e non tenda a spegnersi pian piano nel tempo, anche perché spero che il loro supremo sacrificio in qualche modo possa servire affinché certe cose efferate non debbano più succedere mai da nessuna parte".

Potrebbe interessarti

  • Addio Contessa: il cane di quartiere che viveva in via Gran Sasso muore dopo un investimento

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • Teli e canotti per prevenire i danni della grandine: l'ingegno degli abruzzesi fa il giro del web

  • 4 pizzerie in provincia di Chieti, tra sapori tradizionali e sperimentazioni gourmet

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro a Chieti Scalo: un uomo è in gravi condizioni

  • Ferito a una gamba mentre taglia un bidone d'acciaio a Chieti Scalo

  • Incidente in autostrada, coda di un chilometro dopo il casello di Francavilla

  • Dal Grande Fratello Vip al castello di Roccascalegna: i fratelli Onestini accolti dal sindaco Giangiordano

  • Picchia la ex moglie nel parcheggio, il figlio piccolo chiede aiuto alla polizia: l'uomo viene arrestato

  • Addio Settimana Mozartiana: l’estate teatina riparte dalla musica classica, tutti gli eventi fino a settembre

Torna su
ChietiToday è in caricamento