menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sindaco di Rapino: "Sono rapinatori professionisti"

Il sindaco Rocco Micucci si è recato sul posto poco dopo la rapina che ha trasformato il tranquillo Comune dell'entroterra chietino questa mattina in un Far west: i colpi di pistola uditi anche nei paesi intorno

Rapinatori professionisti e non balordi i malviventi che questa mattina poco dopo le 9 hanno agito alle poste di Rapino colpendo poi l'auto dei carabinieri. A sostenerlo è il sindaco del piccolo Comune dell'entroterra, Rocco Micucci. "Basti pensare alla decisione con cui hanno agito: si sono fermati per sparare contro i carabinieri, ma so che erano molto determinati anche all'interno" ha riferito ai cronisti.

Il sindaco è giunto alle Poste di Rapino quando i tre banditi - due entrati nell'ufficio e uno rimasto fuori ad aspettare - si erano già dati alla fuga. Secondo quanto ricostruito i rapinatori sono riusciti a portare via appena 500 euro, poichè il portavalori con 30.000 euro aveva già depositato i soldi nella cassaforte, che ha il temporizzatore.

Durante la fuga i tre hanno esploso colpi contro l'auto dei carabinieri infrangendo il finestrino lato autista e ferendo un militare, le cui condizioni non sarebbero gravi.

Adesso gli investigatori stanno effettuando indagini sui due mezzi usati dai rapinatori, una Lancia Libra con la quale sono arrivati alle Poste questa mattina e un camioncino dal quale hanno esploso i colpi, entrambi poi abbandonati, per verificare se si tratti di mezzi rubati e risalire ai proprietari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento