menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli ai presidi di polizia: a Chieti e provincia ne sono a rischio tre

La spending review del Viminale è già sui tavoli di prefetto e questore. Per il personale, previsti accorpamenti in altri presidi

Ammontano a circa 200 le caserme di polizia che il Viminale ha deciso di chiudere in Italia, come si evince dai report inviati già a metà febbraio a questori e prefetti il cui parere però non sarà vincolante. Entro l'estate, come scritto sulle circolari firmate dal ministro Angelino e dal capo del Dipartimento di Pubblica Sicurezza si potrà procedere ai tagli di commissariati e uffici.

A CHIETI E PROVINCIA - Tre i presidi a rischio: a Chieti abbiamo la sezione di polizia postale, a Ortona il distaccamento di polizia ferroviaria e a Vasto della sezione polizia ferroviaria. I sindacati sono già sul piede di guerra. Ieri il consigliere regionale Prospero ha presentato un’interrogazione circa la dismissione del presidio di polfer a Vasto.

La spending review del Viminale al momento riguarda solo la Polizia di Stato ma anche i carabinieri potrebbero subire pesanti chiusure di caserme, soprattutto nei comuni più piccoli e nei territori di montagna (vedi Pizzoferrato). Non è previsto  invece nessun intervento sul personale di polizia, che sarà accorpato in altre sedi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento