Palazzo d'Achille, entro lunedì parte la gara d'appalto

L'assessore Colantonio risponde alle critiche di Febo e spiega che l'intero intervento sarà finanziato con 3 milioni e 400 mila euro di fondi comunitari. La somma mutuata in precedenza sarà usata per altri interventi in città

La facciata del municipio

Entro lunedì 8 aprile sarà indetta la gara d’appalto per la ristrutturazione di palazzo d’Achille, gravemente danneggiato dal sisma del 2009 e chiuso da allora. Lo annuncia l’assessore ai Lavori pubblici, Mario Colantonio, replicando alle critiche del capogruppo di Chieti per Chieti, Luigi Febo, che aveva manifestato l’intenzione di presentare un ordine del giorno per chiedere l’affidamento dei lavori entro l’estate.

Febo aveva accusato l’amministrazione di aver usato per altri interventi i 3 milioni e 200 mila euro ricevuti dall’assicurazione. “L’amministrazione – aveva detto – continua a tacere sulla riqualificazione della sede del comune di piazza San Giustino con un aggravio di costi e di disagi per la cittadinanza”.

Stando alle tappe ricostruite dall’assessore, a ottobre 2010 la giunta aveva intrapreso una programmazione di ristrutturazione divisa in tre lotti: adeguamento statico, rifacimento tecnologico e degli impianti e sistemazione dell’architettura esterna. Lo scopo era quello di munirsi dello studio di vulnerabilità sismica sullo stabile “per quantificare esattamente il fabbisogno economico per l’opera”.

Una volta terminato l’elaborato tecnico, è stato creato un unico progetto finanziato per 3 milioni 400 mila euro. Poi si è redatto il progetto preliminare e definitivo dell’intervento. “Grazie alla possibilità di finanziare con fondi comunitari l’intero intervento, è stato possibile recuperare la somma precedentemente mutuata al fine di poter coprire la spesa per ulteriori interventi in città”, precisa Colantonio.

Il bilancio di previsione 2012 è stato approvato solo il 28 novembre scorso, adeguato alle normative dei vari decreti Monti. “A questo punto – spiega l’assessore - essendo dotati di un progetto completo munito dei pareri preventivi di tutti gli enti preposti (Soprintendenza archeologica e ai Beni Culturali, Asl, Genio Civile ed altri) si è potuto collazionare il tutto per indire la gara d’appalto”.

Sarà possibile dare risposte sui tempi di conclusione dei lavori solo quando l’appalto sarà stato assegnato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

Torna su
ChietiToday è in caricamento