rotate-mobile
Cronaca

Si è spento il compositore Sergio Rendine, per dieci anni direttore artistico del teatro Marrucino

Era originario di Napoli, aveva 68 anni. Dal 1997 al 2007 alla guida del teatro di Chieti. Considerato tra i più importanti compositori del nostro tempo

Lutto nel mondo della musica: si è spento oggi, all’età di 68 anni, il compositore Sergio Rendine. Considerato tra i più importanti compositori del nostro tempo, era docente del conservatorio dell’Aquila. 

A Chieti trascorse dieci lunghi anni: dal 1997 al 2007 fu infatti il direttore artistico del teatro Marrucino. Rendine ideò la Settimana Mozartiana di Chieti nel suo format originale con l'intento di portare la musica fuori dalle sale a un più ampio pubblico possibile, per strada, nei salotti a cielo aperto.

Nato a Napoli il 7 settembre 1954, si era diplomato in Composizione presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, nel quale ricoprì anche l’incarico di consigliere di amministrazione negli anni Novanta. Si diplomò anche al Conservatorio Rossini di Pesaro in Musica corale e direzione di coro. Dal 1995 al 2000 fu commissario della Siae per la sezione lirica. 

Impossibile ricordare tutte le composizioni del maestro Rendine, che è stato anche uno stimato direttore d'orchestra. Fra queste: la “Missa de beatificatione in onore di P. Pio da Pietrelcina” eseguita alla Sala Nervi in Vaticano, commissionatagli come messa ufficiale della beatificazione; “Passio et Resurrectio”, cantata per soli coro e orchestra per il Venerdì Santo del Grande Giubileo del 2000 e eseguita per anni anche nella cattedrale di San Giustino a Chieti per le festività di Pasqua. E ancora: “Romanza - una favola romana -” ,Opera in tre atti, e De Profundis, Secretum Teophili, Cantata scenica in un atto, commissionategli dal teatro dell’Opera di Roma; Canto della notte, per coro di voci femminili e fiati, su commissione della Fondazione Arena di Verona, Sinfonia n° 1, su commissione dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo e Sinfonia n° 2 su commissione del Governo della Repubblica di Andorra. 

La notizia della scomparsa di Sergio Rendine, che a quanto si apprende era malato, ha destato commozione e incredulità a Chieti.

Profondo cordoglio per la scomparsa del Maestro Sergio Rendine è stato espresso da presidente, consiglio di amministrazione, direzione e personale del Marrucino, che lo definisce "protagonista autorevole della storia artistica del teatro".

La cantante lirica Valentina Coladonato, teatina, lo ricorda come "una personalità controversa ma geniale", e aggiunge nel suo messaggio di cordoglio sui social: "Spero che lassù (se un lassù esiste...) incontri Mozart e si facciano due risate insieme (ma su questo potrei scommetterci)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è spento il compositore Sergio Rendine, per dieci anni direttore artistico del teatro Marrucino

ChietiToday è in caricamento