menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donna colpita dai massi alle Gole, Majexperience: "Escursionisti non erano accompagnati da una nostra guida"

L'associazione, nel manifestare la propria vicinanza alla signora rimasta ferita, fa chiarezza su quanto accaduto sabato mattina dopo alcune notizie circolate erroneamente

In merito al drammatico incidente che sabato mattina ha coinvolto una donna alle Gole di Fara San Martino, dove alcuni massi si sono staccati colpendo un gruppo di escursionisti, Majexperience specifica che gli escursionisti non erano accompagnati da una guida dell'associazione. 

Secondo quanto specifica in un comunicato Majexperience, gli escursionisti di Ravenna erano accompagnati da una guida non del posto. Si legge nella nota: 

Ricordiamo a tutti che le nostre visite guidate nelle Gole e all'interno del sito archeologico di San Martino in Valle vengono effettuate in completa sicurezza dalle nostre guide (locali ma pur sempre con brevetto ed in regola con norme di legge nazionale e regionale sull'accompagnamento in montagna e sui servizi guida), con l'ausilio dei caschetti di protezione forniti a ciascuno degli accompagnati, tenendo sempre conto delle condizioni meteorologiche (presenza di vento e/o pioggia) e dei punti sosta prestabiliti e più sicuri, al fine di ridurre al minimo il rischio di incidenti, che mai si sono verificati nei 20 anni di attività (da servizio guida coop. “La Porta del Sole” di Fara San Martino).

L'episodio di sabato rientra in un contesto piuttosto eccezionale di eventi meteorologici, che ha visto cambiare improvvisamente le condizioni con l'arrivo di una fortissima raffica di vento associata ad esigue e moderate piogge, e che è durata circa una trentina di minuti; si è trattato di una fatalità, in un sistema complesso dove fenomeni del genere possono comunque verificarsi.

Raccomandiamo a tutti gli escursionisti in transito autonomamente nelle Gole di prestare massima attenzione, e di indossare sempre un equipaggiamento idoneo per le attività in ambiente montano.

Coscienza e rispetto della montagna sono sempre le prerogative di cui tener conto quando si decide di effettuare un'escursione; consigliamo sempre di affidarvi a professionisti del settore locali, che vivono e lavorano sul territorio e che ne conoscono tutte le caratteristiche.

Siamo in apprensione per le condizioni della sfortunata escursionista, e ci auguriamo che la situazione si risolva presto nel migliore dei modi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento