rotate-mobile
Cronaca Guardiagrele

Lite tra cognati: resta in carcere l'uomo arrestato ma per il gip non è tentato omicidio

Convalidato l'arresto di B.B., l'uomo di 37 anni che sabato notte, al culmine di una lite furiosa, ha accoltellato il cognato 26enne a Guardiagrele, ora ricoverato in ospedale

Resta in carcere a Chieti B. B, il 37enne che sabato notte a Guardiagrele ha accoltellato il cognato di 26 anni durante una lite in casa.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Chieti ieri ha convalidato l'arresto dell'uomo derubricando l'iniziale accusa di tentato omicidio in lesioni aggravate.

La vittima, che è ricoverata all'ospedale di Chieti, pur essendo stata raggiunta da alcune coltellate alla schiena e all'addome infatti, non ha mai corso pericolo di vita.

Ancora da chiarire i motivi che hanno scatenato la lite: B.B. avrebbe spiegato di aver agito per legittima difesa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra cognati: resta in carcere l'uomo arrestato ma per il gip non è tentato omicidio

ChietiToday è in caricamento