Cronaca

Napoleone: il caso passa al magistrato del lavoro

Il ricorso del direttore generale dell'Università "D'Annunzio", esaminato al Tribunale di Chieti ieri mattina, passa dal giudice civile a quello del lavoro

Dopo la discussione al Tribunale di Chieti ieri mattina, il fascicolo sul caso Marco Napoleone è stato trasferito al magistrato del lavoro.

Il passaggio è stato deciso dal giudice civile Adolfo Ceccarini. Il direttore dell'Università di Chieti-Pescara Marco Napoleone, ricordiamo, a settembre era stato fatto fuori dal Cda dell'Ateneo presieduto dal Rettore Franco Cuccurullo che ha Per il Cda Napoleone fuori dall'Università
considerato nullo il contratto di consulenza del manager, dalle cifre ben più ampie di quelle stabilite dal MInistero.

Il ricorso di Napoleone doveva essere discusso ieri in Tribunale, con questo passaggio, motivato dall'incompetenza da parte del giudice ordinario a decidere, i tempi si allungheranno leggermente. Sarà il magistrato del lavoro, una volta esaminate tutte le carte, a convocare una nuova udienza.

Intanto il Rettore Cuccurullo, dopo l'avviso di garanzia notificatogli l'11 ottobre dalla Guardia di Finanza, si dichiara tranquillo e ribadisce la regolarità del licenziamento di Napoleone.

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoleone: il caso passa al magistrato del lavoro

ChietiToday è in caricamento