Cronaca

Usb: "Di nuovo a rischio il futuro degli esternalizzati", protesta all'ospedale SS. Annunziata

Giovedì mattina presidio dei lavoratori impiegati nei servizi esternalizzati dalla Asl 2 Lanciano-Vasto-Chieti 

Con la fine dell'appalto, il prossimo 31 dicembre, torna di nuovo a rischio il futuro di oss ed ausiliari "esternalizzati" della Asl di Chieti, Lanciano, Vasto. Lo fa sapere l'Usb che per domani, giovedì 6 dicembre, ha sarà in presidio al fianco dei lavoratori

"Ad oggi - evidenzia l'Unione Sindacale di Base - nessun chiarimento sul futuro è stato comunicato ai lavoratori. Dopo numerose segnalazioni, non si vede ancora il rispetto dei contratti collettivi nazionali applicati ai lavoratori di mensa, pulizia e cup. La stessa Asl 2 dovrebbe garantire il corretto funzionamento degli appalti, per i lavoratori e per tutti i cittadini che hanno bisogno di un servizio sanitario efficiente. Vogliamo risposte certe".

Un volantino è stato distribuito quest'oggi a cambi turno degli ospedali di Chieti, Lanciano e Vasto per annunciare il presidio di protesta in direzione sanitaria che avrà luogo nei pressi della Palazzina Sebi dalle ore 10.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usb: "Di nuovo a rischio il futuro degli esternalizzati", protesta all'ospedale SS. Annunziata

ChietiToday è in caricamento