rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Ortona

Gravi irregolarità riscontrate sulla nave battente bandiera Panama: detenuta dalla Capitaneria di porto di Ortona

La nave fermata è una general cargo adibita al trasporto di cereali, il fermo è stato disposto a seguito di un’ispezione tecnico-operativa durata circa 9 ore

Una nave battente bandiera Panama è stata detenuta dalla Capitaneria di porto di Ortona a causa di gravi irregolarità riscontrate durante un'ispezione durata 9 ore.

La nave, una general cargo adibita al trasporto di cereali, lunga 125 metri e di 5 mila tonnellate, avrebbe violato le norme contenute nelle principali convenzioni internazionali sul trasporto marittimo.

Il fermo amministrativo è arrivato dopo un’ispezione tecnico-operativa effettuata a bordo da un ispettore abilitato Psc (Port state control) ì, ovvero l'attività ispettiva delle navi straniere da parte dell'Autorità dello Stato del porto, della direzione marittima di Pescara, nel corso della quale sono state rilevate ben 15 deficienze documentali, strutturali e sulle condizioni di vita dell’equipaggio.

Leggi le notizie di ChietiToday su Whatsapp

"Tra le deficienze che sono state rilevate a bordo della nave detenuta - ha reso noto la Capitaneria di porto - le più rilevanti concernono la pulizia e la sicurezza della sala macchine, il disallineamento del timone, gravi carenze delle documentazioni nautiche e altre deficienze che congiuntamente hanno mostrato scarsa efficienza ed efficacia delle procedure di gestione della sicurezza a bordo. Il provvedimento di detenzione, previsto dalla Direttiva 2009/16 dell’UE, recepita dall’ordinamento legislativo italiano con il d.lgs. 53 del 2011, è una misura che viene adottata a tutela della sicurezza della navigazione e dei lavoratori imbarcati sulle unità straniere che scalano i porti dei Paesi aderenti al Memorandum of Understanding di Parigi, un accordo internazionale che si prefigge l’obiettivo di migliorare gli standard di sicurezza delle navi attraverso un sistema armonizzato e condiviso di controlli e di sanzioni che arrivano sino a prevedere la “messa al bando” dai porti europei delle unità che non rispettano i parametri minimi di sicurezza riconosciuti".

La nave detenuta potrà riprendere il suo regolare servizio soltanto dopo aver rimediato alle deficienze riscontrate.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gravi irregolarità riscontrate sulla nave battente bandiera Panama: detenuta dalla Capitaneria di porto di Ortona

ChietiToday è in caricamento