menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Wine bar, cultura e amarcord: riapre la Casina dei Tigli

La 'nuova' Casina dei Tigli nell'era Di Stefano-D'Angelo. L'inaugurazione sabato 23 aprile

Un cuore che torna a battere nel centro di Chieti. La Casina dei Tigli riapre i battenti con una grande festa, in programma oggi, sabato 23 aprile, dalle 18 alle 21.

A due mesi dalla fine dell’era Aceto, che nel 2007 aveva riportato in auge il bar della villa comunale, il timone ora passa a sorpresa al parlamentare Fabrizio Di Stefano e al suo socio Gaudenzio D’Angelo, presidente regionale dell’Associazione italiana sommelier. Insieme hanno preso in gestione la struttura simbolo del parco di Chieti.

“Non far cadere nell’oblio un pezzo della nostra storia e della nostra cultura mi è sembrato lo sprone giusto per raccogliere questa sfida – spiega Fabrizio Di Stefano -  inoltre, ho ritenuto che, quand’ è possibile, bisogna fare qualcosa in prima persona per questa città, che non sia soltanto dare fiato alla bocca o pontificare. E’ mia intenzione riportare la Casina Dei Tigli agli splendori di una volta, ad essere il punto d'incontro delle giovani generazioni teatine per far sì che queste ultime, proprio come quelle di un tempo, continuino a vedere quel posto come riferimento indelebile della loro teatinità”.

La nuova gestione si impegnerà a realizzare un vasto programma di iniziative: l’obiettivo è di movimentare la parte alta di Chieti non solo d'estate ma anche d'inverno.

Per far rinascere la Casina, i nuovi gestori hanno investito 350 mila euro. Al momento apre il locale bar-ristorante al piano terra, per quello al primo piano, che sarà intitolato a Giovanni Chiarini, bisognerà aspettare ancora un po’.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento