menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I fasci del Fenaroli saranno coperti, solidarietà a Pupillo per lo striscione di Casapound

Sabato, nel giorno della festa nazionale antifascista Anpi, verrà apposto un drappo, in attesa del parere della Sovrintendenza,

Saranno coperti sabato (27 maggio) i fasci littori sulla facciata del teatro Fenaroli di Lanciano. Lo ha confermato il sindaco Mario Pupillo, dopo che questa notte è comparso uno striscione, ad opera di Casapound, che lo paragona addirittura all'Isis.

"Non commento CasaPound - ha detto Pupillo all'Ansa - preferisco oggi ricordare l'esperienza di vita di Falcone e Borsellino e la loro azione più illuminante". Proprio oggi, infatti, ricorre il 25esimo anniversario della strage di Capaci, che costò la vita al magistrato Giovanni Falcone, alla moglie Francesca Morvillo e agli agenti della scorta. Il sindaco, poi, ha confermato che sabato i fasci saranno coperti con un drappo, in attesa del parere della Sovrintendenza. "Un'iniziativa - ha spiegato - che ricade proprio nel giorno della festa nazionale antifascista Anpi".

Leo Marongiu, presidente del consiglio comunale ha espresso "al sindaco vicinanza e sostegno. Nell'alba dell'attentato in Inghilterra, nell'anniversario della strage di Capaci la vergogna di un messaggio che denota ignoranza profonda e pericolosità di pensiero. Sul Fenaroli c'è chi ha preso una denuncia mettendoci almeno la faccia e non una sigla".

Anche la segreteria provinciale del Partito Democratico ha espresso la propria solidarietà al sindaco di Lanciano "per il messaggio violento di questa mattina, posizionato sulla balconata del Comune. Il sindaco Mario Pupillo - si legge nella nota del Pd - in questi anni di amministrazione, si è dimostrato tollerante, aperto e profondamente ispirato ai valori della democrazia e della libertà di pensiero, valori tutelati  alle di fronte alle richieste più bizzarre di manifestare in Città, da parte di quei movimenti che si ispirano a tradizioni che la città di Lanciano ha combattuto con il sangue. Nel giorno dell’anniversario della strage di Capaci, nella città che ha intitolato la sala consiliare a Falcone e Borsellino, e nel giorno in cui il terrorismo è tornato a colpire nel cuore dell’Europa, il messaggio firmato Casapound non può essere sottaciuto ma denunciato in tutte le sedi affinchè non si abbassi la soglia di indignazione rispetto a simili atti. Il voto del 2016 ha impedito, per merito dei lancianesi, a questo movimento di sedere in consiglio comunale. Abbiamo una riprova, quest’oggi, di cosa avrebbe significato far governare la città a queste persone".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento