rotate-mobile
Cronaca Lanciano

Blitz antidroga tra Lanciano e Palermo: cocaina e crack venduti alla Vucciria come "birra"

Le indagini dei carabinieri hanno svelato un traffico di stupefacenti sull'asse Lanciano-Palermo. Nove gli arresti eseguiti, più un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Nella piazza di spaccio la vendita era organizzata con turni di lavoro

Un intenso traffico di stupefacenti tra Lanciano e Palermo è stato scoperto dai carabinieri che questa mattina hanno tratto in arresto 9 persone (otto in carcere, una agli arresti domiciliari), assieme a un un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione finalizzata al traffico illecito di droga e spaccio soprattutto di cocaina e crack. Le ordinanze del gip sono state eseguite dal Nucleo investigativo del comando provinciale di Palermo, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.

Tra le 8 persone che hanno ricevuto la notifica della misura di custodia cautelare in carcere un uomo già detenuto nel carcere di villa Stanazzo a Lanciano.

Le indagini, riporta PalermoToday, sono il proseguimento della manovra investigativa culminata ad aprile del 2022 con l'operazione "Porta dei Greci", hanno interessato il mercato storico della Vucciria che ricade nel mandamento mafioso palermitano di Porta Nuova. Al vertice dell’organizzazione vi erano persone contigue al mandamento mafioso di Porta Nuova, che si occupavano di importare a Palermo partite di droga da vendere tra le strade della Vucciria dove vengono vendute tanti dosi di droga. La droga viaggiava sull'asse Lanciano-Palermo. Nelle intercettazioni lo stupefacente veniva indicato come "macchina" o "birra". Nella piazza di spaccio la vendita era organizzata con turni di lavoro e i pusher, a fine turno, si scambiavano anche il cellulare utilizzato per le prenotazioni.

Sono state rilevate tantissime cessioni e tre arresti sono stati eseguiti in flagranza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antidroga tra Lanciano e Palermo: cocaina e crack venduti alla Vucciria come "birra"

ChietiToday è in caricamento