Cronaca

Fiale e pillole dopanti nel borsone della palestra, denunciato un appassionato di fitness

Il 42enne è stato fermato dai carabinieri per un controllo e sono stati trovati i farmaci vietati nel nostro Paese

Trasportava in auto fiale e pillole di anabolizzanti, sostanze da tempo vietate perché pericolose per il fisico, con l'obiettivo di rendere i suoi muscoli ancora più evidenti. Per questo, un appassionato di fitness, un uomo di Chieti di 42 anni, è stato denunciato. Come riporta il quotidiano Il Centro, lo sportivo è stato fermato mercoledì dai carabinieri, che si erano insospettiti perché sembrava volesse allontanarsi velocemente in auto dopo aver incrociato una pattuglia. 

I militari gli hanno intimato l'alt, iniziando la perquisizione del mezzo, una Giulia Alfa Romeo. Pensavano di trovare droga, ma nel borsone della palestra la sorpresa: c'erano diversi medicinali, che si sono poi rivelati essere sostanze dopanti vietate, verosimilmente acquistate su Internet. 

Fiale e pillole sono state prese in consegna dai carabinieri del Nas, che le analizzeranno a dovere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiale e pillole dopanti nel borsone della palestra, denunciato un appassionato di fitness

ChietiToday è in caricamento