Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Di Primio (Usb): "Gestione sbagliata su Teate servizi e precari"

Dopo l'incontro con i cittadini del sindaco, che ha parlato di priorità lavoro, il sindacalista indirizza all'amministrazione l'accusa di aver gestito male il trattamento dei lavoratori precari del Comune

È polemica fra i sindacati dopo l’incontro con i cittadini che il sindaco Umberto Di Primio ha tenuto domenica (9 giugno). Il primo cittadino ha aperto il suo intervento spiegando che il lavoro è la priorità della sua amministrazione.

Insorge Silvio Di Primio della Usb, che snocciola i numeri della disoccupazione teatina: “I disoccupati negli ultimi tre anni sono passati dal 8,7% all’11,3% e considerando che tanti non cercano più ufficialmente il lavoro e quindi non sono censiti la percentuale è sicuramente molto più alta”. Dati aggravati dalle tante vertenze che hanno occupato le cronache degli ultimi mesi, dietro a cui ci sono storie, volti, situazioni personali difficili da affrontare.

“Di certo non è colpa della sua amministrazione – puntualizza il sindacalista Di Primio. Ma accusa il Comune di aver gestito “società come la Teateservizi o lavoratori a tempo determinato in maniera pessima se non fallimentare. E qui – dice  rivolgendosi al sindaco- le sue responsabilità e quelle della sua amministrazione ci sono e sono evidenti”.

Nel dettaglio Silvio Di Primio consiglia “un’oculata e attenta gestione” per la Teateservizi, che “aspetta ancora il piano industriale”. In questo modo “potrebbe essere in grado di riassorbire tutti i lavoratori che in passato vi lavoravano e che ora sono senza lavoro, alcuni dei quali da circa due anni con conseguente perdita di diritto pure agli ammortizzatori sociali”. Anche in questo caso, statistiche che diventano storie tragiche: “Alcuni di questi ex lavoratori hanno perso anche la casa – racconta - sfrattati poiché non in grado di pagare l’affitto e, oggi, si arrangiano alla meno peggio sopportando con dignità l’umiliazione quotidiana”. E il giorno dopo l’episodio di un disoccupato che si è presentato in Comune minacciando di fare del male a Umberto Di Primio, il sindacalista della Usb chiede: “Dobbiamo aspettare che compiano qualche atto eclatante e drammatico?”.

Al sindaco attribuisce poi responsabilità ben precise: “Ha dimenticato di dire, nel suo “comizio” che finora non ha mantenuto alcuna promessa e neanche rispettato patti o accordi fatti con questi lavoratori e con il sindacato per garantire, quantomeno, una rotazione delle assunzioni fra tutti”. Accuse serie, che Silvio Di Primio avvalora facendo riferimento a documenti: “Scorrendo le varie determinazioni dirigenziali del Comune si notano spese per affidamento lavori a ditte, neanche di Chieti e provincia, per somme che se destinate alla Teateservizi potrebbero garantire sicuramente più occupazione; per non parlare di settori di attività quali i servizi cimiteriali, il servizio strade, il servizio verde ecc. che con ulteriori spese pari a zero euro potrebbero garantire la piena occupazione di tutti gli operai della Teateservizi”.

E non manca l’accusa di responsabilità per aver mandato a casa geometri e amministrativi assunti a tempo determinato, che dall’anno scorso non lavorano più “con gravissime ripercussioni, a detta degli stessi dirigenti, sul funzionamento degli uffici dove erano impegnati”. “Come non segnalare e condannare l’uso disinvolto che si è fatto di questo tipo di assunzione subito dopo la vittoria del centrodestra del 2010 con l'incremento di lavoratori ben sapendo che il Governo nazionale aveva già posto pesanti vincoli di bilancio su tali spese di bilancio?”, chiede Di Primio, il sindacalista. “Il risultato è stata la condanna alla disoccupazione per tutti questi lavoratori e lavoratrici”, dice.

Una gestione più attenta, più professionale e meno clientelare delle risorse a disposizione avrebbe permesso di salvaguardare questi posti di lavoro con meno danni alla cittadinanza. Ma tant’è se questa amministrazione pensa di risolvere o nascondere i problemi con un “comizio” siamo veramente al disastro”, conclude. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Primio (Usb): "Gestione sbagliata su Teate servizi e precari"

ChietiToday è in caricamento