rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla al Mare

Gli sequestrano lo scooter senza assicurazione, ma denuncia un falso furto per non pagare: deve rispondere di simulazione di reato

Un 23enne, per evitare la sanzione, ha raccontato ai carabinieri che il motociclo era parcheggiato sotto casa e da lì era stato rubato, ma le indagini hanno appurato che non era vero

Aveva parcheggiato il suo scooter senza copertura assicurativa in strada. Così, per evitare di pagare la sanzione prevista, ha deciso di denunciarne il furto. Ma era tutto falso e questo tentativo è costato una denuncia per simulazione di reato a un giovane albanese di 23 anni, residente a Montesilvano.

Tutto è iniziato il 14 novembre scorso, quando i carabinieri di Francavilla al Mare, durante un servizio di controllo del territorio, hanno individuato lo scooter posteggiato e, dopo gli opportuni controlli, ne hanno disposto il sequestro amministrativo perché sprovvisto di assicurazione. 

Il proprietario, il giovane albanese, la mattina successiva si è presentato al comando stazione carabinieri di Montesilvano, denunciando il furto del motociclo: ha raccontato che il mezzo era parcheggiato sotto casa sua e da lì era sparito. In realtà, si è poi scoperto, era solo un modo per evitare il sequestro e la sanzione amministrativa. 

I militari hanno avviato un'indagine, acquisendo le immagini di videosorveglianza della zona e compiendo accertamenti sul motorino, che non presentava manomissioni. 

E alla fine, messo alle strette, il giovane ha ammesso le sue responsabilità e le ragioni della falsa denuncia per furto. Ora, però, dovrà rispondere di simulazione di reato e provvedere al pagamento della sanzione amministrativa per riottenere il suo scooter.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli sequestrano lo scooter senza assicurazione, ma denuncia un falso furto per non pagare: deve rispondere di simulazione di reato

ChietiToday è in caricamento