Cronaca

A 67 anni non dichiara la condanna e percepisce indebitamente il reddito di cittadinanza

Denunciato dai carabinieri di Quadri. L’uomo dovrà restituire 11mila euro

A 67 anni non dichiara la condanna e percepisce indebitamente il reddito di cittadinanza: per questo motivo un uomo di Quadri è stato denunciato dai carabinieri della locale stazione e dovrà ora restituire 11mila euro.

 I militari, nell’ambito di una più ampia attività di verifica, hanno accertato che l’uomo aveva chiesto e ottenuto il reddito di cittadinanza omettendo nell’istanza di essere stato condannato, motivo per il quale si trova sottoposto ad una misura detentiva, nonché di trovarsi interdetto dai pubblici uffici per cinque anni. Tra i requisiti della concessione di tale sostegno economico  figura il fatto che il beneficiario non può essere sottoposto a misure cautelari o gravato da condanne per reati gravi.  

Oltre alla denuncia in Procura, i carabinieri hanno inviato anche una comunicazione all’Inps per la restituzione della somma percepita in circa un anno e mezzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 67 anni non dichiara la condanna e percepisce indebitamente il reddito di cittadinanza

ChietiToday è in caricamento