menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
una delegazione di Chieti siamo noi

una delegazione di Chieti siamo noi

Chieti siamo noi: depositata in Comune l'istanza "salva commercio"

Il comitato ha consegnato una petizione sottoscritta da 1556 cittadini con cui si chiede alla giunta di attivarsi nell'adottare il Piano del Commercio cittadino e il nuovo Piano Regolatore Generale, pena la sfiducia

La lotta del comitato spontaneo "Chieti siamo noi" per salvare il commercio locale prosegue con l’aggiunta di un altro importante tassello.

Ieri mattina un gruppo di commercianti del centro ha depositato in Comune l'istanza firmata da 1556 cittadini: un documento di 82 pagine con cui si chiede alla giunta comunale di attivarsi nell’immediato nell’adottare il Piano del Commercio cittadino e il nuovo Piano Regolatore Generale e ad assumere una ulteriore moratoria a quella regionale, sulla costruzione di edifici destinati al commercio di grande e media distribuzione.

Questo alla luce del fatto che “ad oggi – sottolineano dal comitato  - le strutture o gli agglomerati commerciali presenti sul territorio cittadino sono 12, alle quali vanno aggiunte altre 2 unità da tempo già chiuse, di media e grande distribuzione, danneggiando conseguentemente la piccola, che mai è stata favorita con accordi come partnership già avvenuti in altre città italiane, dove discount supermercati e simili sono stati invitati a rifornirsi da produttori locali incentivando l’indotto locale e ad assumere concittadini aumentando i livelli occupazionali. Inoltre si avviano alla nascita e apertura ben quattro nuove strutture commerciali concorrenziali ai negozi di vicinato”.

Nell’istanza indirizzata al sindaco Di Primio e al presidente del Consiglio Comunale Aceto si annuncia anche una mozione di sfiducia. “Qualora l’amministrazione non disponga degli strumenti richiesti – si  legge -  i medesimi cittadini ritengono di necessaria esigenza comune richiedere le dimissioni della giunta mediante seguente petizione di sfiducia popolare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento