Cronaca

Chieti calcio flop: i tifosi contestano la società

Duro comunicato degli ’89 Mai Domi diretto al presidente Trevisan a cui viene chiesto di “svegliarsi”. Il patron neroverde pronto a farsi da parte

L’inaspettata sconfitta casalinga (0-2) di domenica scorsa contro la Torrese ha lasciato strascichi in casa neroverde. Dopo la seconda rete subita, infatti, gli ultras della Curva Volpi avevano abbandonato i gradoni in segno di protesta. La mancata sintonia con la Società Chieti FC viene ora messa “nero su bianco” dagli ’89 Mai Domi con un duro comunicato in cui viene richiesto a Giulio Trevisan di “svegliarsi”.

Al patron neroverde gli ultras teatini contestano “le scelte fatte in estate, investimenti sul mercato in primis. Nessuna nostra richiesta è stata rispettata. Nessuna nostra aspettativa è stata esaudita”. Tra le richieste non esaudite dei tifosi la mancanza di “persone serie e professionali nei ruoli chiave (…) invece ci ritroviamo con un accentramento di ruoli che sta portando a galla tutto il dilettantismo di questa società, a contrario del professionismo auspicato”.

Giulio Trevisan ha già fatto sapere di non aver mai fatto proclami e di essere disposto a cedere la società qualora dovesse farsi avanti un presidente migliore di lui. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti calcio flop: i tifosi contestano la società

ChietiToday è in caricamento