Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Medicina: la dottoressa Boncompagni del Ce.S.I. premiata a Berlino

La ricercatrice Centro Scienze dell'Invecchiamento di Chieti Simona Boncompagni, ha ricevuto a Berlino il prestigioso 'Young Investigator Award' per aver scoperto importanti meccanismi molecolari alla base dell'invecchiamento maschile

Importante riconoscimento scientifico a Berlino per la professoressa Simona Boncompagni, ricercatrice del Centro Scienze dell'Invecchiamento (Ce.S.I.), della Fondazione Università "Gabriele d'Annunzio".

La docente ha ricevuto durante la European Muscle Conference 2011 svoltasi nella capitale tedesca il prestigioso Young Investigator Award, per il lavoro svolto nell'Unità di Ricerca Fisiologia al Ce.S.I., coordinato dal professor Feliciano Protasi, in collaborazione con la University of Pennsylvania.

I risultati, pubblicati anche sulla rivista scientifica Age, dimostrano la scoperta da parte della studiosa, di importanti meccanismi molecolari che sono alla base di modificazioni a carico del muscolo scheletrico causate dall'invecchiamento e che colpiscono in maniera preponderante il sesso maschile. La Boncompagni, ricercatrice di origini umbre, lavora al Ce.S.I. di Chieti da quasi un decennio e ha firmato numerose pubblicazioni sicentifiche. A Berlino è intervenuta al Congresso internazionale sul tema "Gradual Formation and Accumulation of Tubular Aggregates in Fast-Twitch Muscle Fibers: Serca and Calsequestrin Involvement".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina: la dottoressa Boncompagni del Ce.S.I. premiata a Berlino

ChietiToday è in caricamento