Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Biblioteca De Meis alla Villa Comunale, perchè tutto tace?

A quattro mesi dalla proposta il futuro della biblioteca provinciale De Meis resta un mistero. Il vicepresidente del consiglio comunale Marzoli ha preparato un'interrogazione urgente circa quel possibile trasferimento in centro

A Chieti il futuro della biblioteca provinciale De Meis resta un mistero, del quale sembra si preoccupino solo le associazioni cittadine. E' quanto torna a sottolineare il Partito Democratico con Alessandro Marzoli. "A quattro mesi di distanza dal nostro allarme con sit-in davanti all'edificio, che ha permesso di sventare all'ultimo secondo il trasferimento della biblioteca fuori dalla città di Chieti, tornano a crescere rabbia e dispiacere - si legge in una nota - per l'ennesima volta sembra infatti che le promesse non siano state mantenute".

Marzoli ricorda che in Consiglio Comunale il sindaco aveva preso l'impegno per garantire, come venne proposto da piu parti, il trasferimento della struttura nell'ex ospedale militare alla Villa Comunale.

"Che ne è stato di quella promessa fatta alla città? Perchè la De Meis non può occupare quegli spazi? È stata presentata domanda ufficiale al Ministero della Difesa? Se si, qual è stato l'esito della richiesta? Sono domande - riprende Marzoli -  a cui non abbiamo trovato risposta e che sono divenute oggetto di un'interrogazione urgente che sarà portata al primo Consiglio Comunale. Chiederemo anche le motivazioni per le quali non è stata fatta marcia indietro sulla delibera di giunta provinciale del 16 ottobre 2013 con cui il presidente Di Giuseppantonio si preannuncia per la De Meis una sede di proprietà pubblica in Chieti, o in ambito provinciale".

A fine novembre si sarebbero dovute riconvocare le associazioni ma nulla è stato fatto fino ad oggi. In realtà, afferma ancora Marzoli, non ci sarebbe nessun atto concreto nè alcun documento che impedisca ad oggi il possibile trasferimento della biblioteca, relegata al Theate Center. "Se qualcuno pensa che la biblioteca De Meis possa lasciare Chieti si sbaglia di grosso: siamo pronti a tutto per evitare questo rischio. La nostra città e gli studenti in particolare meritano di avere una biblioteca provinciale curata, funzionale e accessibile nel cuore del centro storico. Come ha scritto Cicerone: una stanza senza libri è come un corpo senz'anima"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca De Meis alla Villa Comunale, perchè tutto tace?

ChietiToday è in caricamento