Cronaca

Battuta sui rom, Alexian Spinelli: "Di Primio dovrebbe dimettersi"

Il docente Rom commenta la battuta del sindaco su Zeman asserendo che in un Paese veramente civile le sue affermazioni avrebbero richiesto le dimissioni: "Non ha offeso solo me e la mia gente, ma ha dimostrato di non essere all'altezza della situazione" dice ricordando l'invito alla Festa dei Popoli

Santino Spinelli, in arte Alexian, musicista rom e docente di lingua e cultura romanì all'università di Chieti commenta l'espressione "mezzo rom" affibbiata dal sindaco di Chieti all'allenatore del Pescara Zeman durante una trasmissione televisiva.

"In un Paese veramente civile, dove il razzismo dovrebbe essere perseguito in termini di legge le sue affermazioni avrebbero richiesto le dimissioni" ha detto Spinelli in una videointervsta. Rivolgendosi poi direttamente a Di Primio ha aggiunto: "Caro sindaco, ricorda di avermi invitato a Chieti come testimonial nelle prime due edizioni della Festa dei popoli? Come ha fatto a dimenticare quell'episodio? Dovrebbe chiedere scusa non soltanto alla popolazione romanì, ma anche a quei rom che si impegnano quotidianamente per onorare l'Italia".

Spinelli è il primo rom in Europa ad aver ottenuto una cattedra universitaria, nel 2001, all'Università di Trieste. "Non ha offeso solo me e la mia gente - ha aggiunto - ma ha dimostrato di non essere all'altezza della situazione". Secondo il docente rom, l'episodio "è anche espressione di ignoranza, di non conoscere la realtà romanì e allo stesso tempo anche le condizioni etniche di Zeman, che non appartiene assolutamente alla popolazione romanì. Ci sono altri personaggi del mondo sportivo - spiega - come Ibrahimovic, che è rom, Ballack e Magath, che sono sinti, Riccardo Quaresma e tanti altri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Battuta sui rom, Alexian Spinelli: "Di Primio dovrebbe dimettersi"

ChietiToday è in caricamento