menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bandiere blu: "Senza l'aiuto della regione l'Abruzzo rischia di perderne altre"

Alla Torre di Cerrano l'incontro promosso dalla Regione con i comuni costieri ed il presidente della FEE Mazza. Quest'anno sono otto le spiagge abruzzesi che hanno ottenuto la Bandiera Blu, due in meno rispetto al 2014

"Il riconoscimento delle bandiere blu per i comuni della nostra costa è una importante possibilità  per promuovere e valorizzare il turismo e per migliorare i servizi e salvaguardare l'ambiente". Lo ha detto il sindaco di Fossacesia e dirigente Anci Enrico Di Giuseppantonio, intervenendo all' incontro presso la Torre di Cerrano, promosso dalla Regione con i comuni costieri ed il presidente della Fee (Foundation for environmental education) Mazza.  "Però- ha aggiunto- senza una regia attenta, oculata e  concreta da parte della Regione Abruzzo le Amministrazioni locali rischiano di non  rispettare tutti i criteri che la Fee impone per mantenere questo vessillo sulle nostre spiagge. Quest'anno -ha sottolineato Di Giuseppantonio- alcuni comuni  non hanno ottenuto la bandiera soprattutto per colpa  della burocrazia, che impedisce di risolvere i problemi in tempi ragionevolmente rapidi ,e per la mancanza di risorse economiche.

Senza un impegno forte da parte della Regione difficilmente potremmo avere un'inversione di tendenza. Sono convinto che il consigliere Luciano Monticelli, organizzatore della riunione, saprà coinvolgere concretamente la nostra Regione. Il turismo può dare davvero  ricchezza ed occupazione. Non buttiamo a mare -ha concluso il sindaco Di Giuseppantonio -la passione, i sacrifici e la tenacia degli amministratori locali, che ogni giorno lavorano per migliorare i servizi nelle loro città".

Quest'anno sono otto le spiagge abruzzesi che hanno ottenuto la Bandiera Blu: il riconoscimento internazionale assegnato dalla Fe, due in meno rispetto al 2014.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento