Cronaca Torino di Sangro

Torino di Sangro, incassano un assegno clonato da 13 mila euro: denunciati

Un uomo e una donna, rispettivamente rappresentante legale e socio di una cooperativa romana, sono ritenuti responsabili di aver incassato un assegno sfruttando le generalità e le coordinate bancarie di una giovane

Uso di titolo di credito falso, falsità materiale, truffa aggravata e trattamento illecito di dati personali: con queste accuse un uomo di 61 anni e una donna di 42, romani, rispettivamente rappresentante legale e socio di una cooperativa con sede nella capitale, sono stati denunciati in stato di libertà dai carabinieri.

Le indagini sono partite dalla denuncia di una 29enne abitante a Torino di Sangro che a gennaio si era vista improvvisamente sparire dal suo conto corrente 13mila euro. Avuta la certezza dalla banca che si trattava del pagamento di un assegno emesso proprio da lei, la giovane si era subito rivolta ai carabinieri, riusciti poi a risalire ai due denunciati.

I ‘truffatori’, entrambi con precedenti penali, sono ritenuti responsabili di aver incassato l’assegno in questione presso un istituto di credito a Roma, sfruttando le generalità e le coordinate bancarie della vittima. Sono in corso ulteriori accertamenti per capire in che modo gli stessi siano entrati in possesso dei dati personali della vittima e di quelli relativi al suo conto, in maniera da poter emettere poi, a sua insaputa, l’assegno a lei intestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino di Sangro, incassano un assegno clonato da 13 mila euro: denunciati

ChietiToday è in caricamento