Scacco alle signore della droga: quattro in manette e 25 persone indagate

Si chiama "Hamsa" (cinque in arabo) l'operazione dei carabinieri di Lanciano che ha permesso di sgominare un'organizzazione dedita allo spaccio, guidata perlopiù da donne dello stesso nucleo familiare

È di quattro persone arrestate, cinque sottoposte all'obbligo di dimora e 25 indagati l'esito dell'operazione "Hamsa" (termine arabo che significa cinque) portata a termine dai carabinieri di Lanciano, agli ordini del capitano Vincenzo Orlando. Questa mattina, sono stati impegnati 40 militari e le unità cinofile per l'esecuzione delle misure cautelari.

In carcere è finita Samira Falihy, 38 anni, residente ad Altino; agli arresti domiciliari sono Vincenzo Mastromauro (36), di Altino, Giuseppe De Laurentiis (37) di Roccascalegna e Shuster Hakani (26), residente ad Altino. Sono sottoposti all'obbligo di dimora P.R.V., 20 anni, di Perano; M.D., 30 anni, di Perano; B.G., 40 anni, di Lanciano; D.R.F.,25 anni, di Fossacesia e D.N.F., 23 anni, di Lanciano.

Le indagini, durate nove mesi, hanno permesso di sgominare un'organizzazione quasi tutta al femminile ben radicata sul territorio, che copriva lo spaccio di droga non solo nel territorio di Lanciano e della zona costiera, ma anche di Casoli, Altino e Selva d'Altino. Con molta probabilità, la droga arrivava dal Marocco, dove alcune delle persone indagate avevano legami saldi. In particolare, a coordinare le operazioni c'erano una donna con le due figlie e una nipote. 

L'operazione "Hamsa" è la costola di quella denominata "Lost Signal", che un mese fa ha portato a diversi altri arresti per spaccio: indagando sulla sostanza stupefacente rinvenuta in una casa di riposo, gli investigatori hanno scoperto quest'altra organizzazione e l'indagine è proseguita su un doppio filone. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari hanno individuato un'estesa attività criminosa da parte di persone di nazionalità italiana e marocchina. Nel corso dell'esecuzione delle 9 misure cautelari, oggi, ci sono stati 11 arresti in flagranza, 16 persone denunciate in stato di libertà, 30 segnalate come assuntori di droga; inoltre, sono stati sequestrati 10 mila euro in contanti e 13 chili di droga tra hashish, marijuana, cocaina ed ecstasy.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanciano in lutto per Mirella: domani l'ultimo saluto alla 41enne morta nell'incidente a Pescara

  • Incidente al Foro a Francavilla: tre vetture coinvolte, due feriti

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

  • Applausi per Salvini, che scherza: "Ma qui si elegge il presidente della Repubblica?". Polemiche per gli assembramenti

  • Coronavirus: dopo i casi dei migranti di Gissi salgono a 19 i positivi in Abruzzo

  • La rassicurazione del virologo: "I migranti positivi al Covid non sono un rischio per la popolazione"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento