Cronaca

Dieci anni fa il crollo della "De Meis", ma il futuro sorride ai libri

Il Comitato cittadino per il rilancio e la salvaguardia della città ricorda l'anniversario del crollo della biblioteca provinciale, il primo però, che non trascorre nel segno dello scoramento: "Ci sono stanziamenti già deliberati e progetti già ratificati"

l'ala crolla della "De Meis"

Nella notte tra il 2 e il 3 giugno 2005, un'ala della biblioteca provinciale "De Meis", in piazza Templi Romani, crollò durante i lavori di ristrutturazione e ampliamento, per fortuna era notte e solo per questo non vi furono vittime (a crollare fu principalmente la sala di lettura), mentre una parte del patrimonio librario andò irrimediabilmente persa e l’edificio, costruito negli anni ‘30 del secolo scorso, fu dichiarato del tutto inagibile.

E' il Comitato cittadino per il rilancio e la salvaguardia della città a ricordare l'anniversario del crollo della biblioteca di Chieti, il primo però, che non trascorre nel segno dello scoramento per le attese andate ripetutamente deluse ma, al contrario, conosce la positività di impegni per la “nuova De Meis” . Il Comitato infatti, costituitosi il 7 febbraio 2014, ha raccolto 8050 firme in calce alla petizione per trasferire la  biblioteca, che “provvisoriamente” è stata sistemata in un capannone privato al Theate Center, all’ex Ospedale militare alla villa comunale.

"Impegni per la 'nuova De Meis' sono stati già assunti e ratificati - dichiara il portavoce del Comitato cittadino, Giampiero Perrotti, - gli stanziamenti sono stati già deliberati e il progetto è avviato su solide basi. Nei prossimi giorni dovrebbe essere completata, ad opera della Regione Abruzzo, l'elaborazione del progetto preliminare della 'Cittadella della Cultura', al cui interno troverà la sua nuova sede la De Meis, per poi passare alle progettazioni esecutive separate degli interventi di recupero e strutturazione riguardanti la Biblioteca stessa, l'Archivio di Stato e l'area museale dell'Universita' 'G. d'Annunzio' di Chieti-Pescara. Questa seconda fase va completata entro l’inizio di ottobre per procedere poi, nel rispetto di uno stringente calendario previsto dall’Accordo di programma firmato dagli enti interessati presso la Prefettura di Chieti, agli appalti delle opere e alla consegna dei lavori ai primi di dicembre dell’anno in corso".

Passi decisivi sono stati compiuti anche per mettere in sicurezza e restituire dignità estetico-urbanistica all’area dell’ex biblioteca, in piazza Templi Romani. "Proprio in questi giorni - aggiunge Perrotti - è stato completato da parte della Provincia l’iter tecnico-amministrativo per la pubblicazione del bando di gara e si presume che, espletata la stessa, a fine giugno si potrà procedere all’affidamento dei lavori. Il compito del Comitato, ora è di vigilare a che i tempi del cronoprogramma e del bando di gara siano rispettati". Con l’auspicio che il prossimo anniversario del crollo, l’undicesimo, possa vedere riportato a dignità l’edificio storico che ha ospitato la “De Meis” e in piena attività il cantiere della futura “Cittadella della Cultura” alla villa comunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci anni fa il crollo della "De Meis", ma il futuro sorride ai libri

ChietiToday è in caricamento