rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Lanciano

Diciottenne in coma dopo l'aggressione: la madre di Giuseppe in collegamento a "La vita in diretta" [Video]

Il servizio da Lanciano, sulla zona binari dell'ex stazione Sangritana, dove il ragazzo sabato sera è stato colpito alla tempia e, qualche ora dopo, è finito in ospedale

Uscire di casa il sabato sera e ritrovarsi in un letto d’ospedale in Rianimazione. È quello che è successo a Giuseppe, il 18enne di Lanciano aggredito lo scorso fine settimana da un gruppo di cinque ragazzi sulla zona binari dell'ex stazione Sangritana.

Proprio da quei binari ieri pomeriggio la mamma di Giuseppe, che ora è in coma farmacologico, si è collegata con Alberto Matano a La vita in diretta, su Raiuno.

“Mio figlio è stabile, sta rispondendo bene ai farmaci ma non è fuori pericolo” ha riferito in studio tra la disperazione e la speranza.  

Giuseppe era andato da poco a vivere da solo, nonostante i suoi 18 anni si sentiva già grande. Da un anno lavorava e aveva deciso di non stare più in casa coi genitori. Viveva in un appartamento con due ragazzi. 

“Abbiamo saputo dell’aggressione la mattina dopo, da una vicina” ha raccontato ancora la madre del giovane.

Tutte le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona sono state attenzionate. A quanto pare  Giuseppe non conosceva i suoi aggressori. Intanto ieri sono stati risentiti i due amici del ferito e altri giovani testimoni. Le indagini dei carabinieri proseguono per identificare gli aggressori, alcuni dei quali sarebbero minorenni.

Per rivedere la puntata: clicca qui  (il servizio dal minuto 24)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diciottenne in coma dopo l'aggressione: la madre di Giuseppe in collegamento a "La vita in diretta" [Video]

ChietiToday è in caricamento